Monza, introdotta la sosta a frazioni di 15 minuti

da Il Giornoarticolo di MARTINO AGOSTONIParcheggi, finalmente si pagherà il giusto anche nel centro e dintorni

NON SI PAGHERÀ di meno per parcheggiare ma almeno costerà il giusto. I parcometri della città diventano più flessibili e dal 3 marzo sarà possibile lasciare l’auto sulle strisce blu pagando a frazioni di 15 minuti. Finora la tariffa base della sosta, negli spazi regolamentati dai parcometri comunali gestiti da Tpm, partiva dal minimo di un’ora tra le 8 e le 20 e non contemplava le necessità di molti di dover invece lasciare l’auto per un tempo inferiore. Quindi, che la sosta durasse pochi minuti o tanto tempo, per la prima ora Tpm incassava con tutti la tariffa piena di un euro (o di 80 centesimi nei parcheggi dell’Ospedale Vecchio e di piazza Castello). Il frazionamento della tariffa oraria a 15 minuti abbassa a 0,25 euro (0,20 euro per l’Ospedale Vecchio e piazza Castello) il costo minimo per parcheggiare in uno dei 294 posti di superficie attualmente a pagamento nel centro e nei dintorni. Una prima sperimentazione di questa soluzione è già operativa da dicembre, nei circa 60 posti auto a pagamento delle vie Zucchi, Prina, Parravicini e Volta dove è stata estesa la zona con le strisce blu di Tpm tra le 9.30 e le 18.30.

«ABBIAMO visto che quella prima sperimentazione di frazionamento della tariffa ha avuto effetti positivi - spiega l’assessore alla Viabilità, Massimiliano Romeo -. Ha favorito la sosta a rotazione e non ha penalizzato gli introiti di Tpm. Poi la Giunta, anche su proposta di tre consiglieri comunali (i forzisti Rosario Adamo, Domenico Riga e Francesco Brioschi, ndr), ha deliberato di allargare la sperimentazione a tutti i posti delle aree cittadine regolamentati da parcometri». È esclusa solo l’area Cambiaghi dove il Comune non può intervenire autonomamente perché la tariffa per la sosta sulla piazza è vincolata da una convenzione stipulata con il gestore del sottostante autosilo Duomo Parking. La gestione della sosta a pagamento, comunque, si conferma sempre un ottimo business e anche con il frazionamento della tariffa Tpm non sembra correre il rischio di restare a bocca asciutta. Solo per i circa 60 posti a tariffa minima da 15 minuti, attivi da neanche tre mesi nelle vie Zucchi, Prina, Parravicini e Volta, i parcometri di Tpm hanno emesso più di 15mila biglietti per un incasso lordo superiore ai 18mila euro. Se quindi i 15 minuti non penalizzano, continueranno a fruttare bene anche tutti gli altri 294 posti della città che nel 2007 hanno garantito un’entrata di 685mila euro (circa 13mila euro in più del 2006), a cui vanno aggiunti i quasi 100mila biglietti emessi nell’ultimo anno in area Cambiaghi per oltre 185mila euro di incasso.

POI, ad essere precisi, vanno contate come entrate per il Comune anche le 8.799 multe staccate dai vigili nel 2007 sulle strisce blu della città: 6.317 per l’assenza del biglietto di pagamento dietro al parabrezza e 2.842 per pagamento parziale della tariffa.

Commenti

Mi piacerebbe poter conoscere chi ha deciso la sosta scarico\carico di 15' nella zona ZTL. Sono straconvinto che queste persone non hanno mai lavorato in vita loro, del personale che dovrà consegnare una decina di colli al 6° piano, magari in 2 o tre viaggi e potrebbe nel contempo trovare l'ascensore occupato come potrà svolgere il tutto nel tempo previsto?

facebooktwitterScribd

Abbonamento a Scambia informazioni

Semi Kattivi

Costruiamo il network

Hai un blog personale,
gestisci un sito di informazione territoriale?
Contatta la redazione e costruisci con noi
un Network indipendente di informazioni.

Leggi tutto »

Pubblica anche tu su infonodo.org!

Pubblica su Infonodo il tuo articolo.

Scopri come partecipare »