Hamilton in pole per la vittoria, Fabrizio Sala festeggia le poltrone in Autodromo

03/09/2016

di Pier Attilio Trivulzio

Due pole a Monza. Quella reale in pista é di Lewis Hamilton.
Quella dietro la scrivania, per il prossimo assetto dell'Autodromo targato ACI-Regione Lombardia, é di Fabrizio Sala, eletto nelle file di Forza Italia, assessore alla casa nonché vice presidente di Regione Lombardia, che è pronto a piazzare qualche suo stretto collaboratore nel prossimo Cda dell’Autodromo.

Venerdì, appena il presidente di ACI Sticchi Damiani ha dato l'annuncio dell'accordo raggiunto con FOM-FOWC per tenere a Monza il Gran premio d'Italia per altri tre anni, ha sceso due piani di scale, si è infilato dentro la sala della Regione Lombardia dove era in corso la premiazione di Confartigianato Motori e subito sono saltati una decina di tappi di champagne. Euforia totale. “Ce l'abbiamo fatta. Grazie a te Fabrizio”, gli ha sussurrato all'orecchio un collega di partito. E lui gongolava.

Flavio Briatore é tornato sulla vicenda:
“Sono stato un facilitatore. Negli ultimi due mesi la trattativa con Bernie si era incasinata e rischiava di saltare. A questo punto, sollecitato, sono intervenuto. Non è stato un accordo facile. Tutt'altro. Guarda, gli avvocati di Ecclestone, ACI e Regione Lombardia hanno trovato l'accordo soltanto mezz'ora prima della conferenza stampa”, poi cambia discorso e parla del suo futuro. Assicura che non tornerà nel mondo dei motori.

“Ho 66 anni, tra quattro anni ne avrò 70 ed allora cederò in toto il gruppo di società di “food&beverage”, che dà lavoro a 2000 persone e mi ritiro”.
A Malindi? In Kenia?
“Macché, Montecarlo. Costa azzurra...Non vado più a Malindi, ho venduto. Stiamo costruendo un albergo a Nairobi e tre casinò. Con lo yacht (Force Blu” venne sequestrato nel maggio 2010 -ndr) che affitto in charter e può ospitare 12 persone, quest'anno ho fatto 2,5 milioni di euro. In totale però questa “barchetta” mi ha reso 20 milioni di euro”.

Briatore resta l'unico personaggio di questo mondo della Formula 1intervistabile del paddock dove oramai le donne sono mosche rarissime.
I giornalisti prendono d'assalto Sergio Marchionne. “Le tre vittorie dello scorso anno ci avevano illuso, lo abbiamo capito subito in Australia. Dovevamo dare uno scossone, affidando a Binotto che ha allevato un squadra di giovani ingegneri è stata la mossa giusta che avremmo dovuto fare prima. Binotto ci risolleverà. Un successo qui a Monza può cambiare la storia ma le tedesche volano”.

Vedi i risultati delle qualifiche e capisci che il sogno rosso potrebbe restare davvero allo stato di sogno.
Perchè piede-nero-pesante Lewis Hamilton lascia i colleghi di sale e rifila 5 decimi al compagno di squadra Nico Rosberg.
Le rosse, staccate di 8 decimi, finiscono in seconda fila con Sebastian Vettel di poco davanti a Kimi Raikonen.

Oggi non c'è stata passerella di politici. Domani chissà. Cammina solitario nel paddock il sindaco di Monza e sorride. “Tre anni di contratto sono meglio di niente, no. L'importante era portare a casa il risultato. Ha visto quanta gente ieri nelle tribune”.

Già, tribune (quasi) piene. Ma soltanto perchè il venerdì basta il biglietto di prato per sedersi su tutte le tribune e quest'anno anche in quella centrale.
Torniamo a parlare del contratto.

Finlombarda (finanziaria della Regione – ndr) ha deliberato 4 anni di finanziamenti, quindi 20 milioni. Però – particolare inedito – l'ACI dopo aver deliberato di mettere a disposizione per il rinnovo 12,5 milioni di dollari ne avrebbe preparata un'altra – che è stata secretata – in cui sarebbe scritto un impegno di gran lunga maggiore.
La questione cessione totale degli spazi di ospitalità è stata una dei punti cruciali della trattativa che solo all'ultimo momento ha trovato la quadra. Ecclestone fin dai primi giorni di trattativa aveva chiarito che tutti gli spazi sarebbero stati occupati da Paddock Club ed ha tenuto duro.
Per conoscere tutti i particolari dell'accordo raggiunto su questo punto occorrerà attendere ancora qualche giorno.
Domani 87° Gran premio d'Italia. Partenza ore 14.

facebooktwitterScribd

Abbonamento a Scambia informazioni

Semi Kattivi

Costruiamo il network

Hai un blog personale,
gestisci un sito di informazione territoriale?
Contatta la redazione e costruisci con noi
un Network indipendente di informazioni.

Leggi tutto »

Pubblica anche tu su infonodo.org!

Pubblica su Infonodo il tuo articolo.

Scopri come partecipare »