L'accordo CEM-BEA è l'ennesimo tentativo di salvare l'inceneritore di Desio?

Il 18 dicembre c.m. è stata annunciata (http://www.infonodo.org/content/verso-la-fusione-tra-cem-ambiente-e-bea%...) la nascita di DIFFERENTIA SpA, la società che, nei piani di Brianza Energia Ambiente (BEA) e CEM Ambiente dovrebbe realizzare il tanto desiderato ciclo integrato dei rifiuti della Brianza. La Rete Rifiuti Zero Lombardia si oppone fermamente a tale progetto e rispedice una lettera alle due società e ai sindaci dei comuni di Monza e Brianza, così come aveva fatto esattamente un anno fa.

Nella lettera spedita ai vertici di CEM Ambiente e BEA, la Rete Rifiuti Zero Lombardia ribadisce la propria contrarietà al progetto di fusione delle due società. La lettera riprende un comunicato analogo dello scorso fine anno, quando sembrava cosa fatta la fusione delle due società, poi naufragata per gravi errori di carattere giuridico. Il giudizio sull'operazione rimane sostanzialmente identico, ma è abbastanza severo il giudizio anche sul mancato coinvolgimento di soggetti (comitati e associazioni ambientaliste) da sempre impegnati nel settore della gestione dei rifiuti. La lettera si sofferma sulle contraddizioni insite proprio nella mission delle due società, di fatto alquanto antitetiche, ma sottolinea come sia irresponsabile continuare a porre la questione sotto un piano esclusivamente economico e non ambientale e sanitario.

facebooktwitterScribd

Abbonamento a Scambia informazioni

Semi Kattivi

Costruiamo il network

Hai un blog personale,
gestisci un sito di informazione territoriale?
Contatta la redazione e costruisci con noi
un Network indipendente di informazioni.

Leggi tutto »

Pubblica anche tu su infonodo.org!

Pubblica su Infonodo il tuo articolo.

Scopri come partecipare »