Sinistra, fine della storia?

"Ora dobbiamo andare incontro alle esigenze della gente, è da qui che dobbiamo ripartire". Fa quasi tenerezza, Vincenzo Ascrizzi, leader di RC e della sinistra neocomunista praticamente cancellata dalla scena politica brianzola. Con questa frase Vincenzo si accorge di due cose fondamentali che evidentemente gli erano sfuggite: 1) la sinistra a Monza negli ultimi cinque anni non è stata capace di "andare incontro alle esigenze della gente", 2) una sinistra che non sa fare questo politicamente non è niente e merita di venire cancellata dai cittadini elettori. Ripartire dalle esigenze della gente non è facile senza una teoria, una visione, una chiave di interpretazione della realtà all'altezza della sfida. Non basta l'ascolto, perché ascoltare non significa capire. Cosa vuole, di cosa ha bisogno oggi "la gente", qui al Nord, in Brianza, perché qui stiamo? Chi è e cos'è oggi "la gente"? Le domande da porsi sono queste, perciò prima di dire "ripartiamo da qui" bisogna sapere cosa e dove è "qui", e indicarlo e indicare come e con quali strumenti cominciare a dare una possibile risposta. La sinistra nel profondo Nord ha davanti a sè una lunga marcia la cui meta non è visibile. Auguri

ForumMonza: 

facebooktwitterScribd

Abbonamento a Scambia informazioni

Semi Kattivi

Costruiamo il network

Hai un blog personale,
gestisci un sito di informazione territoriale?
Contatta la redazione e costruisci con noi
un Network indipendente di informazioni.

Leggi tutto »

Pubblica anche tu su infonodo.org!

Pubblica su Infonodo il tuo articolo.

Scopri come partecipare »