Villasanta - Form, un altro passo decisivo verso la vendita alla Albertini

di Marco Dozio da il Giorno

ORA che il Comitato di sorveglianza ha dato il via libera all’accordo con la Cesare Albertini di Turate, ora che il benestare del Ministero appare quasi scontato, nello stabilimento Form di Villasanta domina il sentimento della rassegnazione. Almeno tra quel 70% di lavoratori (sui 260 complessivi) che un mese fa aveva firmato la petizione per sostenere le altre due offerte in campo, quella del fondo vicentino Vei Capital e quella del colosso pescarese Raicam, pronti a investire sul sito brianzolo prospettando però circa 200 licenziamenti sullo stabilimento di Cormano. Fim Cisl e Fiom Cgil il 14 settembre scorso avevano optato per Albertini, il solo potenziale acquirente disposto a riassumere tutti i 660 dipendenti del Gruppo Form, in amministrazione controllata dal marzo dello scorso anno. «Dispiace non essere stati ascoltati dai sindacati principali. Qualcuno ha deciso contro la nostra volontà. Continuiamo a pensare che Albertini sia un’impresa troppo piccola per sostenere un investimento di tale portata, continuiamo a pensare che sarebbe stato meglio affidarci a Vei o Raicam. Ma ormai non ha più importanza, siamo rassegnati», spiega un rappresentante dei «dissidenti», prima di assicurare l’impegno di sempre ai futuri proprietari: «Naturalmente nessuno di noi si tirerà indietro, continueremo a fare il nostro dovere come abbiamo sempre fatto. Garantiamo la nostra professionalità a chiunque dovesse subentrare alla guida dell’azienda». Che resta il fiore all’occhiello del Gruppo, capace di attrarre commesse e clienti importanti: in via Nino Bixio si produce componentistica per Bmw, Renault e Volkswagen. Il pronunciamento definitivo del Ministero è atteso per la fine della settimana. 

facebooktwitterScribd

Abbonamento a Scambia informazioni

Semi Kattivi

Costruiamo il network

Hai un blog personale,
gestisci un sito di informazione territoriale?
Contatta la redazione e costruisci con noi
un Network indipendente di informazioni.

Leggi tutto »

Pubblica anche tu su infonodo.org!

Pubblica su Infonodo il tuo articolo.

Scopri come partecipare »