Comunicato stampa di Sinistra e Ambiente sul CC del 03-04-014: Caimi decide di escluderci dalla maggioranza

Meda, 05/04/014
Comunicato stampa di Sinistra e Ambiente

Un Consiglio Comunale con scelte surreali

Il 03/04/014, in Consiglio Comunale, sulla mozione presentata da Sinistra e Ambiente sugli Orti Urbani Condivisi s’è via via sviluppata una situazione a dir poco surreale.
Valutazioni positive sullo spirito e le finalità espresse nella mozione da parte dei gruppi d’opposizione (Meda per Tutti, Lista Buraschi e Lega Nord) e stroncatura da parte del PD ed in particolare della Giunta.
Con tanto di accuse al gruppo di Sinistra e Ambiente e al suo consigliere di voler solo “cercare visibilità” nonché richiami a spirito di coalizione e di maggioranza violati.
Risultato: 6 voti favorevoli alla mozione (1 Sinistra e Ambiente, 1 Meda x Tutti, 1 Lista Buraschi, 2 Lega Nord, 1 Ncd,) e 8 contrari (7 consiglieri del PD meno Moretto che non ha partecipato al voto + il Sindaco Caimi). Mozione respinta.

Questa la cronaca spiccia, con un intermezzo non di poco conto prima delle dichiarazioni di voto: l’intervento del Sindaco Caimi che, in aula e pubblicamente, afferma " di prendere atto che Sinistra e Ambiente s’è messa fuori dalla maggioranza” anche se Sinistra e Ambiente non ha dichiarato nessuna volontà in tal senso.
Surreale e singolare dunque.
Tutto questo per una mozione sugli orti urbani condivisi, argomento approvato in molte amministrazioni di centrosinistra (ma anche di altro colore) proprio per la sua valenza atta a recuperare aree degradate e a creare socializzazione.
Non per nulla, apprezzamenti e suggerimenti sono giunti anche dagli altri gruppi presenti in Consiglio Comunale.
Non dal PD e soprattutto non dalla Giunta e dal Sindaco.
Qui, proprio qui sta il nodo. Sì, perché abbiamo la netta sensazione che qualsiasi mozione avessimo presentato, il risultato sarebbe stato esattamente lo stesso.
Perché il problema è il rifiuto del concetto di lavoro collegiale e di scelte condivise nella maggioranza (Giunta, Sindaco e gruppi politici che ne fanno parte) unito al disconoscimento del ruolo di autonomia propositiva che anche Sinistra e Ambiente ritiene di avere.
La volontà di discussione e di sintesi di PD e Giunta, che si esprimeva a mezzo dell’Assessore all’Ambiente Salimbeni, sui contenuti della specifica mozione è stata pressoché inesistente, preferendo obiettare che l’amministrazione sta già lavorando sull’argomento per un progetto sugli orti urbani.
Bene, peccato che il gruppo di Sinistra e Ambiente (così come il resto della cittadinanza) era ed è all’oscuro di qualsivoglia informazione in merito, pur essendo parte di una coalizione, termine da non confondersi con “competizione”.
Rammentiamo infatti che qualsiasi Consigliere Comunale, indipendentemente da dove è collocato, ha la facoltà di presentare mozioni per contribuire ai lavori dell’amministrazione. Sinistra e Ambiente lo ha fatto su di un argomento, specificando le finalità di partecipazione su quest’obiettivo.
Se, come dichiarato dall’Assessore all’Ambiente, la Giunta sta già lavorando in merito, perché non chiedere modifiche o integrazioni al testo presentato per farne un documento per i criteri di lavoro ?
Ma forse qui la risposta c’è, ed è proprio nelle parole dell’Assessore stesso, quando ci accusa di voler “tentare d’imporre un percorso progettuale” – laddove nelle nostre intenzioni era di concertazione – compito che invece, per parere della Giunta, dovrà essere della sola Giunta, così come la sola Giunta dovrà formulare qualsivoglia regolamento.
Trascorso il periodo elettorale è questo ciò che intendono per “coalizione” tra forze politiche? E’ questo il livello di partecipazione e di coinvolgimento che intendono applicare anche per gruppi, associazioni o cittadini ?
Questo metodo, in altri ambiti praticato, assomiglia molto al ruolo delle oligarchie o dei consigli d’amministrazione aziendali.

 
Il Sindaco Caimi, sottolineiamo “lui” e non Sinistra e Ambiente, ha proclamato in aula consigliare che Sinistra e Ambiente è fuori dalla maggioranza, ma forse sarebbe meglio dire che è il livello amministrativo di Giunta e Sindaco a essere fuori dalle normali dinamiche applicate laddove si amministra in coalizione, riducendosi a scelte decise unilateralmente.
Perché, ci risulta, solo a Meda non si hanno rapporti con gli alleati della coalizione che ha vinto le elezioni.
Lo rammentiamo ancora, si è maggioranza per volontà degli elettori e non del Sindaco Caimi.
 
Il gruppo di Sinistra e Ambiente e il suo Consigliere Comunale Alberto Colombo

Commenti

Colombo cosa volevi di più? Meglio soli e puliti che con Caimi. Ed è stato lui sbattervi fuori. Meglio, no?

Siete avanti voi di sinistra e ambiente ma pubblicare ad aprile un comunicato di giugno 2014?

Acuta osservazione. Si tratta di un evidente "errore di stumpa" oops. Ottimo in ogni caso il tuo commento da attento osservatore. Correzione effettuata, grazie.

facebooktwitterScribd

Abbonamento a Scambia informazioni

Semi Kattivi

Costruiamo il network

Hai un blog personale,
gestisci un sito di informazione territoriale?
Contatta la redazione e costruisci con noi
un Network indipendente di informazioni.

Leggi tutto »

Pubblica anche tu su infonodo.org!

Pubblica su Infonodo il tuo articolo.

Scopri come partecipare »