Seregno, videopoker e carte falsificate. I due finanzieri hanno patteggiato

di Stefania Totaro da il Giorno

TRE PATTEGGIAMENTI e un rinvio a giudizio per la vicenda dei finanzieri accusati di concussione per induzione e falso per le macchinette videopoker. Davanti al gup del Tribunale di Monza Patrizia Gallucci hanno patteggiato rispettivamente una pena di 2 anni e 7 mesi e di 2 anni e 5 mesi il maresciallo e l’appuntato della Tenenza della Guardia di Finanza di Seregno, mentre ha patteggiato una pena in denaro per violazione degli obblighi di custodia giudiziaria il titolare di un bar di Seregno, da dove è partita tutta la vicenda. Rinviato invece a giudizio per la stessa accusa dei finanzieri un gestore di videopoker che si protesta innocente e vuole essere processato.

Nel settembre scorso i due uomini delle Fiamme gialle si erano recati nel bar di Seregno a notificare il dissequestro di una macchinetta del videopoker che era stata posta sotto sequestro nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Venezia su presunte irregolarità di queste macchinette mangiasoldi. Il barista, che era stato nominato custode giudiziario della macchinetta sequestrata come prevede la legge, aveva invece dichiarato ai finanzieri di essersi liberato dell’oggetto del sequestro dandola indietro al gestore di macchinette che gliela aveva fornita. Quando il maresciallo e l’appuntato si erano quindi presentati dal gestore, lui non avrebbe saputo indicare dove fosse finita la macchinetta in questione e per evitare una denuncia, avrebbe offerto ai finanzieri 3mila euro. E i finanzieri avrebbero allora falsificato le carte facendo apparire che la macchinetta era stata dissequestrata regolarmente. È stato lo stesso comandante della Tenenza di Seregno, controllando le carte relative a questo servizio sulle macchinette del videopoker eseguito dai suoi uomini, ad accorgersi delle falsificazioni e ad avviare un’indagine.

facebooktwitterScribd

Abbonamento a Scambia informazioni

Semi Kattivi

Costruiamo il network

Hai un blog personale,
gestisci un sito di informazione territoriale?
Contatta la redazione e costruisci con noi
un Network indipendente di informazioni.

Leggi tutto »

Pubblica anche tu su infonodo.org!

Pubblica su Infonodo il tuo articolo.

Scopri come partecipare »