Monza - Depuratore di San Rocco: il futuro deciso entro fine mese

da il Giorno

ENTRO fine mese sarà presa la decisione sul futuro del depuratore di San Rocco. Dopo l’ultima assemblea dei soci di Alsi spa che ha ufficializzato la firma, che si farà oggi, per la fusione definitiva della società partecipata da 29 comuni brianzoli in Brianzacque srl, il nuovo gestore unico del servizio idrico integrato sul territorio targato Mb, è stata affrontata anche la questione della ristrutturazione dell’impianto di depurazione di Monza, su cui da un paio di mesi pende un ricorso da parte dell’associazione di imprese che si era aggiudicata i lavori e che chiede o l’avvio dell’intervento oppure un risarcimento da 10 milioni di euro. Sia l’amministratore unico di Alsi, Filippo Carimati, sia il vicepresidente di Brianzacque, Enrico Boerci, hanno garantito che una decisione sarà presa nell’arco del mese di maggio. Sarà così anche indicato quale progetto sarà realizzato, se il cosiddetto Master Plan 2-5 originario da 63 milioni e 12 anni di lavori, oppure la variante discussa negli ultimi mesi da 55,8 milioni e 8 anni che amplierebbe l’impianto nell’area adiacente di Alsi detta «Trs».

facebooktwitterScribd

Abbonamento a Scambia informazioni

Semi Kattivi

Costruiamo il network

Hai un blog personale,
gestisci un sito di informazione territoriale?
Contatta la redazione e costruisci con noi
un Network indipendente di informazioni.

Leggi tutto »

Pubblica anche tu su infonodo.org!

Pubblica su Infonodo il tuo articolo.

Scopri come partecipare »