Besana Brianza - La statua del Cavallo Rosso dopo mesi di beghe si ferma nella piazza dedicata a Eugenio Corti

da il Giorno

FINALMENTE la grande statua raffigurante il «Cavallo Rosso» ha trovato una sua definitiva sistemazione dopo assersi trascinata dietro una sequenza di polemiche, constrasti fra correnti politiche e beghe burocratiche. L’opera in ferro, realizzata dall’artista Pietro Villa in omaggio al romanzo omonimo dello scrittore Eugenio Corti scomparso di recente, ha trovato sede nella piazza dedicata allo stesso autore mettendo in questo modo termine alle diatribe scatenatesi soprattutto alla vigilia di queste ultime elezioni comunali sorte fra le opposte tendenze politiche.

L’OPERA in un primo momento era stata posizionata al centro della rotatoria, tra via Roma e piazza della Basilica romana, su un piedistallo, senza l’autorizzazione dovuta, come prescrive il regolamento. In attesa di una soluzione la monumentale opera, intrecciata in ferro, era stata spostata al parco di villa Filippini, in occasione di una rassegna di opere dello stesso autore, in attesa dell’autorizzazione che superasse le vicissitudini burocratiche e i vari contrasti a livello politico locale. La concessione finalmente è stata rilasciata nei giorni scorsi e una volta risolta la diatriba politica la statua è stata sistemata proprio nella piazza dedicata al celebre scrittore locale che ha sempre vissuto con la famiglia nel suo paese d’origine.
M.G.

facebooktwitterScribd

Abbonamento a Scambia informazioni

Semi Kattivi

Costruiamo il network

Hai un blog personale,
gestisci un sito di informazione territoriale?
Contatta la redazione e costruisci con noi
un Network indipendente di informazioni.

Leggi tutto »

Pubblica anche tu su infonodo.org!

Pubblica su Infonodo il tuo articolo.

Scopri come partecipare »