L'Argentina vuole continuare a pagare il suo debito ma non glielo lasciano fare

di k.ts.

Oggi è stata pubblicata come pubblicità a pagamento su diversi quotidiani internazionali, tra cui la Repubblica, una lettera aperta della Presidenza dell’Argentina.

Nel testo la Presidenza argentina spiega la difficile situazione del paese a causa della sentenza del giudice dello Stato di New York, Thomas Griesa che obbliga il paese sudamericano a pagare 1,5 miliardi di dollari entro il 30 giugno 2014 ai fondi avvoltoi.

Tra questi il fondo NML di Paul Singer che investì 48,7 milioni di dollari nel 2008 nei titoli dello stato argentino dichiarati in default, e oggi si vede riconosciuta dalla sentenza del giudice statunitense un pagamento di 832 milioni di dollari, con un guadagno del 1608% in soli 6 anni.

Quando si dice la speculazione internazionale.

L' Argentina vuole continuare a pagare il suo debito ma non glielo lasciano fare

 

facebooktwitterScribd

Abbonamento a Scambia informazioni

Semi Kattivi

Costruiamo il network

Hai un blog personale,
gestisci un sito di informazione territoriale?
Contatta la redazione e costruisci con noi
un Network indipendente di informazioni.

Leggi tutto »

Pubblica anche tu su infonodo.org!

Pubblica su Infonodo il tuo articolo.

Scopri come partecipare »