Monza - Aggressione a fine partita. Arriva il Daspo per 17 ultrà

di Federico Berni da il Corriere della sera

MONZA Nove ultrà monzesi da una parte, otto comaschi dall’altra. Tutti raggiunti dal Daspo, il divieto di assistere a manifestazioni sportive per i prossimi 5 anni, corredato, per alcuni di loro, dall’obbligo di firma negli uffici delle forze dell’ordine il giorno della partita. I provvedimenti sono del questore di Milano per i tafferugli scoppiati a margine del derby giocato al Brianteo il 17 ottobre 2014 tra le due formazioni lombarde. Divieti che arrivano proprio a pochi giorni dalla partita di ritorno, tradizionalmente «calda» per la rivalità che divide le due tifoserie.

A fine gara, un gruppo di ultrà brianzoli, con cinghie e aste delle bandiere, era andato al parcheggio del palazzetto dello sport per cercare lo scontro con i lariani, aggirando uno schieramento di carabinieri. C’era stato un breve contatto fra tifosi, e poi uno scontro con le forze dell’ordine. Due monzesi, in quella occasione, erano stati arrestati in flagranza di reato. A qualche mese di distanza, studiando le immagini riprese dalla polizia scientifica, sono arrivati i Daspo. I monzesi coinvolti hanno tra i 20 ed i 50 anni, i comaschi tra i 25 ed 44. Tra i tifosi coinvolti, c’è anche il ventenne monzese arrestato dieci giorni fa per l’aggressione a due cinquantenni di Gorgonzola, tifosi del Giana Erminio.

facebooktwitterScribd

Abbonamento a Scambia informazioni

Semi Kattivi

Costruiamo il network

Hai un blog personale,
gestisci un sito di informazione territoriale?
Contatta la redazione e costruisci con noi
un Network indipendente di informazioni.

Leggi tutto »

Pubblica anche tu su infonodo.org!

Pubblica su Infonodo il tuo articolo.

Scopri come partecipare »