ambiente

Meda: la giunta Caimi respinge l'osservazione degli ambientalisti sull'AC4 e approva altro cemento

Il 10-07-015 è stata pubblicata sull'albo pretorio del Comune di Meda la Delibera di Giunta n° 144 dell'8-07-015 in cui si RESPINGE controdeducendo, l'osservazione presentata dal coordinamento ambientalista Osservatorio PTCP di MB, dal WWF e da Sinistra e Ambiente.
Nella stessa delibera la Giunta HA APPROVATO il Piano attuativo sull'ambito di trasformazione AC4 di via Piave, così come era configurato nella Delibera di adozione.
Nuovo cemento su Meda con tre capannoni.
Il commento e le valutazioni di Sinistra e Ambiente su:

comunicati

Meda: centro storico e variante PGT, passa il tempo ma ......

In un quadro di scarsa mancanza di trasparenza sull'intero iter e sui contenuti della Variante al PGT di Meda, il 10-06-015, l'amministrazione, con l'assessore Buraschi, ha presenziato e relazionato ad un'iniziativa della Pro Loco e degli Amici dell'Arte sul tema del Centro Storico e della sua possibile riqualificazione.
I commenti e le valutazioni di Sinistra e Ambiente al link:

comunicati

Meda: la pedemontana, la tratta B1, la caratterizzazione e le "granitiche e opportunistiche certezze" del sindaco Caimi

I commenti di Sinistra e Ambiente di Meda - aderente al coordinamento Insieme in Rete per uno Sviluppo Sostenibile- rispetto alle ultime notizie sulla pedemontana, l'apertura della tratta B1 (a ottobre !!), le risorse economiche e le surreali dichiarazioni del sindaco Caimi che vuole, con trasporto e convinzione e a tutti i costi questa inutile e devastante autostrada.

comunicati

Meda: le polemiche pretestuose del Sindaco Caimi

La stampa ha ripreso le esternazioni del sindaco Gianni Caimi dopo la Conferenza dei Servizi del 9-04-015 che ha trattato la proposta di Piano di Caratterizzazione del suolo contaminato da TCDD, dove dovrebbe passare la pedemontana.
Sulle sue affermazioni, il commento puntuale di Sinistra e Ambiente.
http://sinistra-e-ambiente-meda.blogspot.it/2015/04/meda-le-polemiche-pretestuose-del.html

comunicati

“Romani si dimentica degli amici”. La telefonata tra Narducci e Fabrizio Sala

di Fabrizio Gatti da l'Espresso

IL PASSAGGIO PIÙ piccante è verso la fine della telefonata. Angelo Narducci, il costruttore condannato poche settimane fa in primo grado a un anno e 4 mesi per le bonifiche fasulle, parla con Fabrizio Sala, allora assessore all’Ambiente (e quindi alle bonifiche) della Provincia di Monza. È una mattina di inizio febbraio 2010. Oggi Sala è assessore regionale all’Expo nominato dal governatore leghista della Lombardia, Roberto Maroni.

rassegna

Monza - I rapporti tra Fabrizio Sala e Narducci, il costruttore delle false bonifiche

di k.ts.

Ci sono anche i rapporti tra l’ex assessore all’Ambiente della Provincia di Monza e Brianza, Fabrizio Sala, adesso sottosegretario regionale all’ Expo, e il costruttore Angelo Narducci, condannato per le false bonifiche, nell’inchiesta di Fabrizio Gatti pubblicata sull’ultimo numero dell’Espresso in edicola da oggi.

Le bonifiche, per cui Narducci è stato condannato dal tribunale di Monza a un anno e quattro mesi, erano fatte solo sulla carta con la collaborazione di un dirigente dell’Arpa di Monza e Brianza, Sebastiano Pupillo ( condannato a 2 anni e sei mesi) di Desio.
Coinvolto nell’inchiesta e condannato anche l’architetto Gianfranco Tremolada (1 anno e 8 mesi), per lui un passato da tangentista all’epoca di Mani Pulite.

Monza - Lombarda Petroli, la Procura ricorre

da il Corriere della sera

Processo Lombarda Petroli: la Procura di Monza ha deciso di impugnare la sentenza di primo grado che ha assolto i petrolieri Giuseppe e Rinaldo Tagliabue dall’accusa di aver provocato lo sversamento di tonnellate di idrocarburi nel Lambro dallo stabilimento di Villasanta, condannando a 5 anni solo l’ex custode. La decisione dopo la «rilettura delle carte», nonostante sul processo incomba lo spettro della prescrizione.

rassegna

facebooktwitterScribd

Abbonamento a Scambia informazioni

Semi Kattivi

Costruiamo il network

Hai un blog personale,
gestisci un sito di informazione territoriale?
Contatta la redazione e costruisci con noi
un Network indipendente di informazioni.

Leggi tutto »

Pubblica anche tu su infonodo.org!

Pubblica su Infonodo il tuo articolo.

Scopri come partecipare »