internazionale

Global network of women’s shelters - Ogni giorno oltre 56 mila le donne in fuga dalla violenza

da redattore sociale
 

Terzo censimento del Global network of women’s shelters. Non sempre i centri antiviolenza riescono a rispondere alle richieste: a più di 7 mila donne non si è potuto dare aiuto. A Bologna nel 2011 la Casa delle Donne ha dato rifugio a 20 donne e 9 minori

Lavoro - Salari, il lato oscuro di Berlino

di Vladimiro Giacchè da il fatto quotidiano

Tra le numerose leggende metropolitane sulle presunte “virtù” economiche della Germania, una delle più radicate riguarda i successi commerciali negli ultimi anni, spesso presentati come derivanti da meravigliosi aumenti della produttività del lavoro, pur a fronte di trattamenti salariali molto generosi.

Euristat - Ue: 115 milioni a rischio povertà. In Italia il 29% dei minori

di  Carlo Caldarini da redattore sociale

Eurostat: il 23% sono persone in età da lavoro e il 20% anziani. Le percentuali (i dati si riferiscono all’anno 2010) sono registrati in Bulgaria (42%), Romania (41%), Lettonia (38%)

Oltre la Concordia: 1.500 immigrati morti in mare

di Silvia D’Onghia da il fatto quotidiano

I DATI DELL’UNHCR SULLE VITTIME DELLE TRAVERSATE SOLO DALLA LIBIA VERSO L’EUROPA. E LE CIFRE SONO ANCORA INCOMPLETE

Le folli spese militari della Grecia, Paese in bancarotta

Con lo Stato sociale in ginocchio, nel 2012 i costi per la Difesa crescono del 18% Oltre 7 miliardi, pari al 3% del Pil. Nella Nato solo gli Usa, in proporzioni, spendono di più. E chi ci guadagna? La Germania, suo principale fornitore di armamenti

di umberto giovannangeli da l'Unità

Cina - La frenesia da grattacielo: «È il sintomo del crac in arrivo»

di Marco Del Corona da corriere della sera

Studio inglese: le bancarotte precedute dai boom edilizi La Repubblica popolare ospita da sola più di metà dei palazzi più alti in costruzione nel mondo. L’ultima inaugurazione: il cantiere per il China Zun

Iran, l’embargo del petrolio che preoccupa l’Italia

di roberta zunini da il Fatto quotidiano

L’ Iran rimane al centro del dibattito internazionale per la questione nucleare. L’Unione europea ha volutamente fatto trapelare che imporrà un pacchetto di sanzioni sull’esportazione del petrolio iraniano. Ma le misure restrittive, con ogni probabilità, non verranno imposte a partire dal 30 gennaio – quando si riuniranno i ministri degli esteri – e nemmeno applicate in una sola tranche. Perché ciò creerebbe problemi alle compagnie petrolifere straniere.

Cina - Gli scioperi operai che piegano Deng

È la regione cinese più industrializzata. Oltre l’80% sono operai-migranti, lavorano nel tessile, nei giocattoli, nell’elettronica, settori in crisi.

Chiedono più salario, ma anche delegati autonomi dal Pcc e contrattazione collettiva

di michelangelo cocco da il Manifesto

Il bidone F35. 15 miliardi ma è difettoso

L’Italia sta comprando 131 caccia bocciati da Pentagono e Canada

di daniele martini da il Fatto Quotidiano

Como - «La fuga in Svizzera dei capitali italiani è tornata enormemente a crescere»

di Dario Campione da corriere di como

«Nelle ultime settimane il flusso di capitali italiani e comaschi verso la Svizzera e il Canton Ticino è cresciuto enormemente. Tra i cittadini italiani c’è sfiducia: nei confronti della moneta unica e nei confronti delle istituzioni. E poi c’è paura. Paura che le banche non siano solvibili». Paolo Bernasconi, avvocato luganese, docente di diritto penale nelle Università confederate oltre che consulente dell’associazione delle banche ticinesi, è uomo abituato a misurare le parole.

Conti a Lugano: segreti in bilico

di Claudio Del Frate da corriere della sera

La strategia per mantenere l’anonimato. E l’Italia non firma intese Dal 2017 le norme europee

Cina - Dieci anni vissuti da dragone

di Michelangelo Cocco da il manifesto

L’11 dicembre 2001 Pechino faceva il suo ingresso nell’Organizzazione mondiale per il commercio. Oggi sembra allontanarsene: l’imperativo è sviluppare il consumo interno

Conti in Svizzera: perchè Roma non firma

di Claudio Del Frate da corriere della sera

Berlino e Londra hanno già l’accordo, ma l’Italia aspetta l’Europa

facebooktwitterScribd

Abbonamento a Scambia informazioni

Semi Kattivi

Costruiamo il network

Hai un blog personale,
gestisci un sito di informazione territoriale?
Contatta la redazione e costruisci con noi
un Network indipendente di informazioni.

Leggi tutto »

Pubblica anche tu su infonodo.org!

Pubblica su Infonodo il tuo articolo.

Scopri come partecipare »