politica

Processo Vivacqua. La Procura chiede i domiciliari per Germania Biondo

Respinta invece la richiesta per Salvino La Rocca

di Pier Attilio Trivulzio

Con una istanza fatta pervenire al presidente Giuseppe Airò Donata Costa, pubblica accusa al processo per l'uccisione di Paolo Vivacqua, ha chiesto i domiciliari per Germania Biondo, moglie separata di Paolo Vivacqua, a giudizio in Corte d'Asssise perché accusata dalla Procura assieme a Diego Barba, Salvino La Rocca, Antonio Radaelli e Antonino Giarrana ddell'uccisione dell'ex coniuge freddato da un killer con 7 colpi di pistola calibro 7,65 nell'ufficio di via Bramante d'Urbino a Desio il 14 novembre 2011.

Seregno - C’è un candidato che frequentava i clan. Si muove B.

di Davide Milosa da il Fatto quotidiano del 24/05

Tempo di elezioni. In Lombardia si vota in diversi Comuni. Anche a Seregno, Brianza ricca, operosa e terra di ’ndrangheta. Qui, boss e comprimari fanno affari e intrecciano relazioni con la Pubblica amministrazione. Capita, naturalmente, anche il contrario. Politica e ’ndranghe - ta in vista del voto. Con la benedizione di Silvio Berlusconi che domani sarà proprio a Seregno per tirare la volata al candidato di Forza Italia, nella cui lista compare un politico che ha avuto più di qualche rapporto con i clan.

rassegna

Processo Autodromo. Assenti un giudice e il pubblico ministero, la testimonianza dell’ex presidente Guaitamacchi slitta ottobre

di Pier Attilio Trivulzio

Avvocati tutti in aula, assente un giudice e il sostituto procuratore Walter Mapelli.
Un solo imputato presente, l'ex responsabile dello sviluppo economico del Comune di Monza Giuseppina Panuccio che deve rispondere dell’ “autorizzazione commerciale (rilasciata a Sias - ndr) che, falsamente, valeva anche quale permesso di costruire un impianto di carburante a basso impianto ambientale nel Parco” e dell’accusa di “turbativa d'asta relativa all'assegnazione del servizio di ristorazione interna dell'Autodromo”.

Così l'udienza per la malagestione dell'Autodromo (22 maggio 2012 il blitz della Guardia di finanza) che prevedeva la testimonianza dell'ex presidente di Sias Paolo Guaitamacchi e degli ex consiglieri Pietro Mazzo ed Enrico Radaelli slitta al 1 ottobre. Da quella data il Collegio tornerà alla originale composizione con il rientro del giudice a latere.

rassegna

Seregno - Il presidente di Auto Amica si presenta alle elezioni. L'assessore minaccia di non rinnovare la convenzione...poi ci ripensa

di k.ts.

Proseguirá, in caso di mia vittoria alle elezioni, la convenzione del comune per il trasporto degli anziani e disabili.
A precisa domanda, così ha risposto lunedì scorso, durante l’incontro al Teatro Santa Valeria fra i candidati sindaci, Edoardo Mazza, assessore all’Urbanistica uscente e candidato sindaco per Forza Italia-Lega Nord.

La questione della convenzione del comune con Auto Amica è finita martedì sulla stampa locale, ma é conosciuta nell’ambiente politico da almeno tre settimane; dal momento in cui Ilaria Cerqua (assessore ai servizi sociali del comune di Seregno) telefona a Giancarlo Manzotti (presidente di Auto Amica Seregno-Desio) il quale si presenta alle elezioni nella lista Viva Seregno a sostegno del candidato sindaco del Pd William Viganò.
Proprio questa sua candidatura avrebbe spinto la Cerqua ad attaccarsi al telefono.

Vivacqua pagava per essere protetto. Aveva detto ai figli: “Dovessi morire rinunciate all'eredità”

di Pier Attilio Trivulzio

Paolo Vivacqua pagava per avere protezione. Negli ultimi mesi, sempre più spesso, sentiva che la sua vita era in pericolo. Diceva ai figli che nel caso gli fosse accaduto qualcosa avrebbero dovuto rinunciare all'eredità. Si preoccupava per Nicolas, il figlio nato dall'unione con la compagna Lavinia Mihalache. E intanto, lasciato ai figli Antonio e Gaetano le attività di rottamazione che servivano per garantire il giro milionario delle false fatturazioni, aveva trasferito i suoi affari in Svizzera dirottando i suoi interessi su società estere e su grandi e costosi impianti di riciclaggio di rifiuti.
Legandosi a dubbi personaggi che avevano ottenuto importanti finanziamenti pubblici e che, inseguiti dalla giustizia, erano riparati all'estero aprendo conti e società nei paradisi fiscali.

Meda: il Pd , con il supporto decisivo di Molteni (Ncd) blinda le Commissioni Consigliari

Atto di arroganza di Caimi e del Pd che con la "sponda" e l'appoggio del Presidente del consiglio molteni (NCD) blindano d'imperio tutte le Commissioni, facendo saltare completamente il lavoro collegiale per modificare il Regolamento. Problemi anche sul metodo per definire il NUMERO LEGALE.
Vedi su:http://sinistra-e-ambiente-meda.blogspot.it/2015/05/meda-il-pd-con-il-supporto-decisivo-di.html

comunicati

Monza - "Giudici assassini", si uccide dopo l'arresto del figlio

di Ferruccio Sansa e Lorenzo Tosa da il Fatto quotidiano

È rimasto dieci minuti a cavalcioni del muro. Sotto di lui trenta metri di vuoto, in fondo l’asfalto della centralissima via XX Settembre. Le macchine che passavano. Accanto a lui la moglie. Dovevano fare quell’ultimo passo insieme. Alla fine lui si è buttato. Lei non ce l’ha fatta. È rimasta paralizzata. Francesco Menetto, 65 anni, uno dei più noti pediatri genovesi, è morto sul colpo gettandosi dal Ponte Monumentale, quello che una volta a Genova era il luogo dei suicidi.

rassegna

Interdittiva antimafia, trema il colosso Cpl

di Bernardo Vecchi da il Fatto quotidiano

Expo, Mose, Grandi Opere e ora persino i lavori di ricostruzione post terremoto a Modena: oltre ai danni allo Stato per commesse gonfiate e tangenti, le conseguenze dei furbetti degli appalti si ripercuotono su molti lavoratori. Ingegneri, tecnici e semplici operai, metalmeccanici. A Venezia, ad esempio, in circa 200 legati al Consorzio Venezia Nuova sono in attesa della cassa integrazione mentre altri 30 del Cav Arsenale sanno che avranno un impiego solo fino al prossimo 31 dicembre.

rassegna

Processo Vivacqua - Il cellulare di Vivacqua che "cammina" da una cella telefonica all'altra dopo che lui era già morto


di Pier Attilio Trivulzio

Il killer spara sette colpi a Paolo Vivacqua e sparisce. E' un lunedì. Il 14 novembre 2011. Per i medici la morte è avvenuta tra le 10.45 e le 11.30. Era solo nel suo ufficietto di Desio la cui esistenza la Guardia di finanza di Gorgonzola scopre soltanto a luglio. Alla compagna Lavinia Mihalache che aveva salutato poco dopo le 9.30 aveva detto d'avere un appuntamento. Riceve molte chiamate su uno dei tre cellulari che ha con sé: quello con la sim svizzera lo lascia però nel cassetto della Bmw serie 7. A diverse chiamate risponde, poi chi lo cerca trova libero ma non riesce a parlargli.
E' morto. Eppure uno dei cellulari “cammina”.
Tra le 11 e le 13.41 agganciando cinque diverse celle telefoniche: a Seregno, Lissone, Desio. E continua a “camminare” fino ad oltre le 18. Questo perchè quando la compagna di Paolo, Lavinia Mihalache, entra nell'ufficio e lo trova riverso sotto la scrivania, un cellulare squilla, lei risponde alla chiamata e poi con quello chiama il figlio di Paolo, Gaetano. Soltanto la sera quel cellulare viene consegnato ai carabinieri di Desio che gli fanno fare un ultimo viaggio, a Monza.

Lissone - Quella sinistra stupida che vuole riscrivere il significato del 25 aprile

di k.ts.

Ogni 25 aprile è sempre la stessa storia, all’interno delle commemorazioni si vuole inserire anche il ricordo dei caduti della Repubblica di Salò o di quei fascisti che furono passati per le armi dai partigiani nei giorni precedenti e successivi il 25 aprile.

Lo hanno fatto o hanno cercato di farlo per anni esponenti politici del centrodestra - non tutti a dire la verità - adesso questa mania sembra essersela presa anche il centrosinistra.

É di questi giorni, infatti, la polemica a Lissone dove la giunta del Pd, nella pagina web dedicata al 70° anniversario della Liberazione e alla mostra dell’ANPI, ha voluto inserire questo testo:
A 70 anni dalla Liberazione dell'Italia dal nazifascismo, la sezione lissonese "Emilio Diligenti" dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia ha realizzato una mostra documentaria dedicata ai 15 martiri lissonesi per la libertà, 8 fucilati dai nazifascisti e 7 deceduti nei campi di internamento tedeschi.
Ne pubblichiamo ogni giorno un pannello su questo sito, a ricordo del loro sacrificio e senza dimenticare i 670 giovani concittadini che furono prigionieri di guerra dell'uno o dell'altro fronte, i 54 scomparsi nella ritirata di Russia e gli altri circa 200 morti e dispersi nella seconda guerra mondiale, nonché le vittime delle leggi razziali (un'ebrea sfollata a Lissone e deportata ad Auschwitz) e i 7 fascisti o presunti tali uccisi sommariamente nella nostra città dopo il 25 aprile.

Seregno - Elezioni 2015. Il comune elimina il sondaggio sulle elezioni, i risultati sono manipolabili

di k.ts.

É durato meno di un giorno il sondaggio elettorale promosso dalla testata giornalistica del comune di Seregno, Seregno Informa, dove si potevano votare virtualmente i candidati sindaci alle prossime elezioni amministrative del 31 maggio.

Nella giornata di oggi a seguito di un’ondata di voti finita su un unico candidato il sondaggio è stato rimosso dal sito gestito dall’addetto stampa del comune di Seregno, Walter Todaro.
Sulla pagina facebook di Seregno Informa un post ne dà notizia e ne spiega i motivi però in modo singolare.

Il sondaggio secondo Seregno Informa sarebbe stato, infatti, rimosso a causa, “ dell’uso improprio che ne è stato fatto e la mancanza di correttezza di qualche utente”.

Sarebbe stato più corretto scrivere che la testata giornalistica del comune di Seregno ha promosso un sondaggio che non solo non aveva nessuna base scientifica, ma che era manipolabile dall’esterno (come in effetti é stato dimostrato questa mattina) e allo stesso tempo non dava nessuna garanzia che non fosse manipolabile dall’interno.

Fabio Mussi: Altro che coop “mele marce” qui è marcito tutto il sistema

di Giorgio Meletti da il Fatto quotiano

Per me è dolorosissimo quando viene fuori il nome di una coop in un’inchiesta. Succede sempre più spesso: Tav di Firenze, Expo, Mose, Mafia Capitale, Ischia. Non posso più sentir parlare di mele marce. È marcita una parte del sistema italiano delle imprese, di cui le coop, non tutte ma molte delle più importanti, ormai fanno parte a pieno titolo, dopo aver perso i loro caratteri distintivi”.

rassegna

Processo Vivacqua - Almeno quattro volte la settimana Licata Caruso prenotava la provvista in Posta e prelevava 300-400mila euro

Dichiarazione spontanea di Diego Barba che smentisce Mignemi

di Pier Attilio Trivulzio

Non ce la fa a trattenere le lacrime e scoppia a piangere Diego Barba quando, alla fine della sua dichiarazione spontanea in Corte d'Assise dove si sta celebrando il processo per l'uccisione di Paolo Vivacqua dice: “Da oltre un anno sono stato privato della mia libertà”.
E' in carcere a Monza, accusato di essere assieme alla ex moglie di Vivacqua, Germania Biondo, il mandante dell’omicidio.

Nel processo indiziario l’accusa si avvale della testimonianza resa ai carabinieri di Desio dal pregiudicato Gino Guttuso e ritrattata durante l'incidente probatorio, ma soprattutto della testimonianza del 50enne Luigi Mignemi. L’enigmatico e ambiguo personaggio che é stato condannato a fine anni ‘90 a 6 anni e 4 mesi per traffico di sostanze stupefacenti nel processo “La notte dei fiori di San Vito” sulla presenza della 'ndrangheta nelle province di Como, Lecco e Varese.

facebooktwitterScribd

Abbonamento a Scambia informazioni

Semi Kattivi

Costruiamo il network

Hai un blog personale,
gestisci un sito di informazione territoriale?
Contatta la redazione e costruisci con noi
un Network indipendente di informazioni.

Leggi tutto »

Pubblica anche tu su infonodo.org!

Pubblica su Infonodo il tuo articolo.

Scopri come partecipare »