libri

Alda Merini la Poetessa dei Navigli

18/03/2016 - 18:30 to 20:30

Venerdì 18 Marzo – ore 18,30
Ex Fornace
Alzaia Naviglio Pavese, 16

A 85 anni dalla nascita della poetessa Alda Merini (21 marzo 1931)
Aldo Colonnello presenta

Alda Merini la Poetessa dei Navigli

La complessa figura della Poetessa dei Navigli raccontata attraverso i ricordi dell’amico Aldo Colonnello
 

Con la partecipazione di Ezio Merini

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Milano 1944: Villa Triste La famigerata banda Koch

17/03/2016 - 18:30 to 20:30

Giovedì 17 Marzo – ore 18,30
Biblioteca Crescenzago
Via don Orione, 19 (MM2 Cimiano)
tel. 02 88 46 58 08

Daniele Carozzi presenta
 

Milano 1944:
Villa Triste
La famigerata banda Koch

Un racconto romanzato, ambientato in una Milano martoriata dalle bombe (che a Gorla – nell’ottobre di quel tragico 1944 – uccidono quasi tutti gli alunni della scuola elementare del quartiere), dove i fatti documentati e le testimonianze dei superstiti rappresentano la verità storica
 
Con proiezione di immagini
 

Ingresso libero fino a esaurimento posti
Un libro in omaggio a tutti i presenti
 

A cena con Libista

16/03/2016 - 21:00 to 23:00

Mercoledì 16 Marzo – ore 21,00 Biblioteca di Cernusco s/N

Sala Conferenze Via Cavour, 51
 

Nell’ambito delle iniziative per la Fiera di San Giuseppe 2016

A cena con Libista
La cucina milanese nel Medioevo
 

Conferenza di Luigi Barnaba Frigoli autore del fortunato romanzo La Vipera e il Diavolo

Dal Raviggiolo di Cernusco ai banchetti dei Visconti: un sorprendente viaggio nella cucina meneghina fra sontuosi banchetti, proverbiali indigestioni, misteriosi avvelenamenti e… inaspettate invenzioni, come quella del Raviggiolo di Libista 

Con proiezione di immagini

Ingresso libero fino a esaurimento posti
Un libro in omaggio a tutti i presenti

A tavola con i Visconti

30/01/2016 - 17:00 to 19:00

Sabato 30 Gennaio – ore 17,00 
Biblioteca Niguarda
Via Passerini, 5 – Milano
tel. 02 88 46 25 42

 

A tavola con i Visconti

Conferenza del giornalista e scrittore
Luigi Barnaba Frigoli

autore del fortunato romanzo storico
La Vipera e il Diavolo

Un sorprendente viaggio nella cucina meneghina a cavallo fra il Trecento
e il Quattrocento, fra sontuosi banchetti, proverbiali indigestioni, 
misteriosi avvelenamenti e… lo spettro della carestia. 

Con proiezione di immagini
 

Ingresso libero fino a esaurimento posti
Un libro in omaggio a tutti i presenti

Bakunin, il demone della rivolta

14/01/2016 - 20:15 to 23:45

GIOVEDÌ 14 GENNAIO - SARONNO

al TeLOS, Via Varese 152, ore 20.30

Alessio Lega presenta il suo libro: 
Bakunin, il demone della rivolta
 

ROJAVA RESISTE

14/01/2016 - 20:00 to 23:45

Giovedì 14 gennaio 2016

Ore 20, cena popolare menù curdo e a seguire presentazione di Cuore e mani per il Kurdistan. Attivisti e artisti in viaggio per  Kobane.

Un libro, un video, un blog, una mostra fotografica, solidarietà diretta  e il supporto ad un progetto d’appoggio alla resistenza curda in Rojava.

La situazione politica e sociale generata dall’attacco del governo Turco  al Rojava negli ultimi mesi ha trasformato il nostro progetto e le  tempiste del progetto. Non produrremo tutto il materiale  narrativo/informativo in una unico blocco. Divideremo il progetto in due  turni.

Il primo viaggio (5-15 ottobre) darà il via al progetto, sarà aperto il  blog che giornalmente racconterà l’esperienza. Al ritorno realizzeremo la mostra fotografica, che poi sarà ampliata, e un breve ebook. Il  secondo viaggio, con tempi da definire, completerà il materiale necessario per il libro ed il video.

Metà del ricavato di questa raccolta fondi verrà devoluto direttamente alla comunità curda a sostegno di un progetto d’appoggio alla Resistenza  nel Rojava. Il progetto verrà individuato sul campo insieme alla comunità curda durante il primo viaggio. L’altra metà dei fondi  serviranno a finanziare la produzione di materiale artistico e informativo, il cui ricavato finale andrà poi anch’esso a sostegno del  progetto scelto.

Alda Merini la Poetessa dei Navigli

15/01/2016 - 20:45 to 23:15

Venerdì 15 Gennaio - ore 20,45

Teatro comunale LeMuse
Viale Aldo Moro 109/A
25020 Flero (BS)

Aldo Colonnello
presenta

Alda Merini
la Poetessa dei Navigli

 
Aldo Colonnello tratteggia la complessa figura della Poetessa dei Navigli attraverso episodi raccontati minuziosamente: dal primo incontro, alle successive telefonate fino agli eventi che organizzava per lei.
Ecco allora che si scopre non solo la Poetessa ma la donna che ama e soffre: una Merini perlopiù sconosciuta, alla quale ci si avvicina anche grazie alle foto di Giuliano Grittini e a un commosso contributo di Ezio Merini, il fratello più giovane di Alda.

 
Ingresso libero fino a esaurimento posti

Nevica a Milano 

14/01/2016 - 18:00 to 20:00

Giovedì 14 Gennaio - ore 18

Urban Center Milano
Galleria Vittorio Emanuele II, 11
tel. 02 88 45 65 55
Filippo Ricciardi
Gabriele Asnaghi
Roberto Meda 

presentano
Nevica a Milano 

Un volto inatteso di Milano, dagli “epici” nevoni del passato, alla magia della città che, sotto una coltre più o meno spessa di neve, appare placida e silenziosa.
Il racconto, con parole e immagini, di una Milano imbiancata e quasi incantata, che ci fa tornare un po' tutti bambini.
Con proiezione di fotografie, di ieri e di oggi

 

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Un libro in omaggio a tutti i partecipanti

Libri nuovi in Piazza Mostra-Mercato della piccola editoria

20/12/2015 - 09:00 to 18:00

Portici meridionali di piazza del Duomo
 
Libri nuovi in Piazza

Mostra-Mercato della piccola editoria
Meravigli edizioni, assieme a numerosi altri piccoli editori e librai indipendenti, dà appuntamento in piazza del Duomo con tanti libri e autori, aspettando il Natale.

Un omaggio a tutti i partecipanti

Limbiate - Due giorni di incontri su mafie, corruzione e cultura della legalità

comunicato stampa

Venerdì 13 marzo ,
ore 20,30 Aula consiliare "Falcone-Borsellino"
Incontro pubblico per la presentazione del libro "Nostro Onore" scritto dal magistrato Marzia Sabella (Commissione Nazionale Antimafia) e la giornalista Serena Uccello.

MARZIA SABELLA:
« Quando interrogai Provenzano capii che il vero boss, nella forma, non era lui. Lo era nella sostanza e lo dimostrano i pizzini con cui dava ordini agli affiliati di tutti i mandamenti. »

Marzia Sabella è stata l'unica donna del pool di magistrati che nel 2006 hanno coordinato la cattura di Bernardo Provenzano.
Altre indagini:
Il 1º luglio 2011  è stato arrestato Gaetano Riina, fratello di Salvatore, dopo tre anni indagini (Operazione Apice) condotte dalla Dda di Palermo, dal procuratore aggiunto Ignazio De Francisci e dalla stessa Marzia Sabella; l'operazione ha portato all'arresto anche di Alessandro Correnti e Giuseppe Grizzafi, pronipoti del boss di Corleone, e Giovanni Durante, che ha risposto di estorsione.
Marzia Sabella è, inoltre, uno dei Pm sulle tracce di Matteo Messina Denaro.
Attualmente è consulente della "Commissione Nazionale Antimafia"

SERENA UCCELLO:
giornalista della redazione Imprese e Territori de «Il Sole-24 ore», coordina la sezione dedicata al mondo del lavoro e dell'occupazione. Ha svolto inchieste sull'economia criminale.
Per Einaudi ha pubblicato, con Nino Amadore,  L'isola civile. Le aziende siciliane contro la mafia  (2009) e, con Marzia Sabella,  Nostro Onore. Una donna magistrato contro la mafia  (2014).

Sabato 14 Marzo,
ore 10 ITC "Elsa MORANTE", via Bonaparte n°2

incontro con Daniela Bauduin

che presenterà il suo libro: "L'economia sommersa e lo scandalo dell'evasione fiscale"

Daniela BAUDUIN:
Nata a Napoli, si laurea con lode in Giurisprudenza, presso l’Università degli Studi Federico II.
Dopo la pratica forense presso l’Avvocatura Distrettuale dello Stato di Torino, vince la borsa di studio Robert Schumann presso la Direzione Generale della Comunicazione (Ufficio di Milano) del Parlamento Europeo.
E' avvocato e giornalista pubblicista.

Pubblica, con Ediesse, i saggi "L’economia sommersa e lo scandalo dell’evasione fiscale" (2012) e "Glossario dei diritti in divenire" (2013), collabora, sempre per Ediesse, al saggio “Contro il reato di immigrazione clandestina” (2010) ed al rapporto "L'articolo 3" di cui firma il capitolo "Protezione dell'ambiente e vita buona" (2014).

L' Incontro,  partendo dai  costi sociali ed economici dell’evasione/elusione fiscale, introdurrà riflessioni che si estendono anche ai danni prodotti dalle mafie e dalla corruzione.

La finalità è ragionare sul rapporto tra i cittadini e le regole, sui danni prodotti dalla criminalità economica e  sul principio di “convenienza della legalità”.

http://www.ediesseonline.it/catalogo/saggi/l-economia-sommersa-e-lo-scan...
Nel video sotto, l'intervento dell'avvocato Daniela Bauduin a Roma, il 5 Dicembre nella Sala della Piccola Protomoteca, P.zza Campidoglio -- CONVEGNO "UNA NUOVA SFIDA PER GLI ENTI LOCALI: IL CONTRASTO DIRETTO ALL'EVASIONE E ALL'ELUSIONE FISCALE"
https://www.youtube.com/watch?v=ScSxGI_p62s

Da Vimercate a Melegnano e Melzo. Nasce una rete di 70 biblioteche

di Lella Codecasa da il Corriere della sera del 08/03

 VIMERCATE Tanti quadratini bianchi e azzurri, che da un quadrato più grande si muovono per arrivare altrove. È il simbolo di Cubi (Culture biblioteche in rete) il nuovo Sistema bibliotecario che dal Vimercatese si estende fino all’Est milanese. É nato dalla fusione di due sistemi bibliotecari storici in Lombardia: Sbv (Sistema bibliotecario Vimercatese) e Sbme (Sistema Milano-Est di Melzo). Nato ufficialmente il primo marzo, presentato ieri, sarà attivo a pieno regime dal 16 marzo. Da quel giorno ogni piccolo o grande lettore avrà a disposizione 1.324.000 documenti tra libri, dvd, riviste, fumetti, cd audio, audiolibri, e-book.

Chi era già utente dei sue Sistemi è iscritto automaticamente a Cubi, ma chiunque può decidere di registrarsi e poi gli basta andare in biblioteca, scegliere un titolo,in pochi giorni arriverà da una delle 70 biblioteche del circuito, sparse in 57 Comuni tra Vimercate, Melzo e Melegnano. Oppure può collegarsi al sito (www.cubinrete.it) e in pochi clic scegliere titolo e biblioteca di ritiro. «L’idea — spiega Alessandro Agustoni, coordinatore del Sistema Vimercatese — di fondere e potenziare la rete delle biblioteche ha preso forma nel novembre 2013, aumentare le dimensioni della rete bibliotecaria porta vantaggi ai cittadini e ai Comuni. In pratica vuole dire: un catalogo a disposizione più ampio, una rete di prestito affidabile, gratuita e capillare, investimenti tecnologici pensati per semplificare la vita di tutti i giorni dei lettori». Ovvero: ogni iscritto può prendere in prestito materiali non presenti nella sua biblioteca, può richiedere tutto ciò che è presente nelle biblioteche che aderiscono a Cubi, può ricevere e riconsegnare nella biblioteca Cubi più comoda.

Può anche decidere di starsene seduto a casa, o davanti ad uno smartphone e utilizzare i servizi online, ad esempio prenotare quel che vuole, da ritirare in seguito, oppure leggere subito ebook e quotidiani online ovunque si trovi. «Ma non dobbiamo dimenticare — continua Agustoni — che la biblioteca è anche molto altro: un luogo dove incontrarsi, condividere stimoli e aggiornarsi». Ci sono biblioteche infatti che già da tempo organizzano spettacoli, letture, visite guidate, incontri letterari, concorsi di lettura per bimbi e adulti, come pugilati letterari (scontri a suon di parole pro o contro un libro) aperitivi (lettura accompagnate da qualcosa da bere e gustare) progetti per permettere a tutti di leggere (ipovedenti, persone con difficoltà intellettive, dislessici), comunità di lettori. «Sono tutte buone pratiche — chiarisce Agustoni — che, messe in rete, permetteranno di fare sistema per creare un solido polo culturale sul territorio tra la Brianza e il milanese ». I lettori brianzoli possono quindi contare su due poli bibliotecari: Brianzabiblioteche (che dal 2003 raggruppa le biblioteche di Monza e dintorni con cui si era ipotizzata anni fa una fusione, non andata in porto per motivi tecnici e gestionali), e il neonato Cubi. «Dobbiamo tutelare — ha commentato Antonio Bruschi, presidente del Sistema Milano- Est e Sindaco di Melzo — quello che non può venire meno anche in un contesto di difficoltà economica e di diminuzione delle risorse disponibili: la qualità della vita delle persone. Ciò che offre una biblioteca pubblica è una parte importante di questa qualità. Partecipare a Cubi è un modo per garantire questo risultato».

Due libri per bambini sulle famiglie omosessuali. E Carate Brianza si divide

di Marcoi Mologni da il Corriere della sera del 23/02

CARATE BRIANZA (MB) Due libri per bambini stanno facendo litigare 18 mila abitanti. Con tanto di interpellanza in consiglio comunale. Il caso, che ha «spaccato» in due Carate Brianza, è scoppiato quando sugli scaffali della biblioteca sono spuntati due nuovi volumi: «Ho due mamme» e «Qual è il segreto di papà». Entrambi i libri affrontano, con parole adatte ai bambini, il tema delle famiglie omosessuali. E tanto è bastato perché nella cittadina si riaprisse una autentica «guerra santa». Da una parte la giunta di centrosinistra e l’assessore alle Politiche giovanili, Beatrice Rigamonti: «In Italia — sottolinea — sono circa 100 mila i minori con almeno un genitore omosessuale, quasi tutti a loro insaputa, perché nati all’interno di una precedente relazione eterosessuale. In un Paese in cui l’omosessualità è ancora un tema eluso, in particolare con i bambini, parlarne mi pare un motivo di crescita».

Sul fronte opposto l’ala di «Comunione e Liberazione» del Pdl, molto forte a Carate, che nell’interrogazione consiliare ha scritto: «Risulta evidente l’intento di legittimare le famiglie omosessuali, sulla base della constatazione che è sufficiente l’amore per costituire una famiglia. Pensiamo che sia stato violato l’articolo 29 della Costituzione, che definisce la famiglia una società naturale fondata sul matrimonio». Il «verdetto» è rinviato a giovedì sera, in consiglio comunale, dove si deciderà se i libri saranno rimossi o potranno restare al loro posto.

Monza - La biblioteca che viaggia sull’asino

di Riccardo Rosa e Lella Codecasa da il Corriere della sera del 26/10

MONZA Ieri due asinelli tra i libri per invogliare i bambini alla lettura, nei prossimi giorni percorsi di archeologia industriale riservati agli studenti, e poi incontri di programmazione informatica per adolescenti, oppure corsi di teatro e corretta alimentazione per bambini. Tutto in biblioteca. Eccola la biblioteca che non ti aspetti. «É una tendenza in atto da qualche anno — commenta Francesca dell’Aquila, assessore alla Cultura del Comune di Monza —. Le biblioteche stanno diventando dei punti di riferimento non solo per il prestito, ma anche per eventi e iniziative a cavallo fra società e cultura». Sono le biblioteche del futuro. «Stanno imparando — spiega Alessandro Agustoni, direttore del Sistema bibliotecario Vimercatese — a diversificare l’offerta. Al centro non ci sono più soltanto i libri e la lettura ma soprattutto la condivisione del sapere». E le forme sono tante: solo in questi giorni i due sistemi bibliotecari brianzoli (Vimercatese e Brianza centrale) hanno in cantiere una mezza dozzina di appuntamenti. Ieri alla biblioteca di Mezzago sono arrivati due asini in carne, peli e ossa con in groppa una biblioteca viaggiante per stimolare il desiderio di conoscenza dei bambini. Che un domani potranno dire: «Ho iniziato a leggere grazie a un asino». «Si tratta di due asinelli dell’associazione “Sba-raglio” — spiega l’assessore alla Cultura, Claudio Dozio — che si occupa di asinoterapia, sono arrivati con ceste cariche di libri disponibili in prestito, mentre una bibliotecaria, Lucia, ha raccontato la sua esperienza col suo biblioasino nel Lazio».

A Monza invece si punta sull’identità territoriale: il Comune con l’università Carlo Cattaneo ha dato via libera a Archibibliolab, un’iniziativa per studenti delle superiori sul tema «Vivere e ricercare l’archeologia industriale nel territorio di Monza e Brianza». Gli studenti seguiranno un percorso didattico alla ricerca delle origini dell’industria monzese per eccellenza, quella del cappello. E sempre piú le biblioteche insegnano «il presente»: nel Vimercatese, a Mezzago e Bellusco stanno per partire i corsi di Coderdojo, per avvicinare al linguaggio informatico bambini e ragazzi, mentre a Monza nelle biblioteche di quartiere partirà il 22 novembre un ciclo di incontri per bimbi da tre a otto anni con un connubio insolito: teatro e corretta alimentazione. Ormai diffusi, accanto ai libri, sono gli spazi espositivi o per eventi culturali: appena ultimati i lavori a Desio, a San Gerardo a Monza è stato aperto «Set, Spazio per Esposizioni Temporanee», mentre Vimercate da anni ospita mostre di fotografie nella galleria della biblioteca. Molte le iniziative in collaborazione con associazioni: «Ci sembra il modo — spiega Rita Assi dell ’associazione Fahrenheit 451 Amici della Biblioteca di Vimercate – di sostenere una struttura che ci dà tanto». É Fahrenheit 451 ad organizzare, ad esempio, l’iniziativa «Speakers Corner, incontri per scrittori, oratori e perfomers ».

Desio - Una biblioteca che sorprende. Tutti a bocca aperta dopo il restauro

di Alessandro Crisafulli da il Girono del 22/08

TUTTO ERA COMINCIATO con qualche mugugno di alcuni giovani frequentatori. Sfociato in una petizione, nella creazione di un apposito gruppo facebook e nella richiesta di incontro con l’assessore alla Cultura Cristina Redi. Stravolgere la storica, apprezzata, civica in Villa Tittoni? Alcuni studenti erano perplessi. Temendo di veder rosicchiati i loro spazi, e il necessario silenzio, da altre attività «collaterali». Adesso che la struttura ha riaperto i battenti dopo il restyling...et voilà! Tutti a bocca aperta. Tutti, a quanto pare, contenti. Non solo gli studenti ma anche frequentatori vecchi e nuovi, persino intere famiglie che, attraverso anche un passaparola reale e virtuale (su twitter), «vai a vedere come è bella», stanno riempiendo in questi giorni l’edificio. Diventato, nel cuore di questo pazzo agosto dove è difficile affollare le piscine, uno dei posti più frequentati e gradevoli della città. Oltre che una biblioteca gioiello che, per la sua multimedialità e vivacità, sembra avere pochi eguali in Brianza. «L’obiettivo del progetto – aveva promesso l’assessore Redi, capace di dare un paio di marce in più alla struttura - è aggiungere nuove attività e servizi, soprattutto in orario serale, non eliminare quelli esistenti, anzi».
Detto, fatto. Una nuova disposizione delle sale e degli scaffali, con nuovi arredi. Nuove postazioni multimediali nell’atrio d’ingresso. Nuove aree studio. Una nuova sala musica e una sala cinema, con la mediateca messa più in vetrina, mentre prima era un po’ nascosta. Un’area ristoro più accogliente. E i risultati sono subito tangibili, con schiere di bambini, giovani, adulti e anziani che stanno «facendo la fila». E tanto altro sta per arrivare: l’avvio della sperimentazione del prestito degli e-book, la creazione di gruppi di lettura e l’avvio di attività volte a promuovere il libro, incontri, dibattiti, approfondimenti e aperitivi letterari grazie alle due azioni di Parco delle Culture «So-stare in biblioteca» e «Tittoni Culture club». In mezzo, tra le prime perplessità e la soddisfazione odierna, un maxi sondaggio fatto a giugno. Sono stati direttamente invitati a partecipare all’indagine, con una mail inviata al loro indirizzo, i 2.779 utenti iscritti al «Sistema Interbibliotecario», residenti a Desio, che hanno utilizzato il servizio della Biblioteca e Mediateca Civica di Desio negli ultimi tre anni. La partecipazione, in termini numerici, è stata buona: 849 persone hanno inviato le loro risposte all’indagine (501 donne e 348 uomini). La fascia d’età che ha maggiormente partecipato è quella che va dai 36 ai 50 anni (332 votanti). Già allora la biblioteca fu promossa sotto tutti i punti di vista. Unico neo, che permane, il parcheggio, spesso difficoltoso.

Meda - Medateca, chi corregge i difetti?

di Sonia Ronconi da il Giorno

LA STEDA SPA, capofila dell’associazione temporanea di imprese che ha realizzato l’immobile della Medateca di via Gagarin, già in liquidazione in concordato preventivo, è stata dichiarata fallita dal Tribunale di Vicenza.
L’impresa era già nota alle cronache per le tangenti pagate a L’Aquila.
La Medateca è stata aperta il 1° aprile 2012: un moderno centro culturale interamente dedicato alla cultura, all’informazione e al tempo libero di 1.900 metri quadrati che mette a disposizione degli utenti migliaia di libri, dvd, wi-fi gratuito, internet point, è dotato di una sala polivalente e di una grande terrazza per la lettura all’aperto; vi sono anche un piano dedicato ai bambini e un’area per gli adolescenti, uno Sportello Lavoro e l’Ufficio Cultura.
Ora arriva però un problema. L’impresa fallita non risponderà certamente più di eventuali gravi vizi o difetti che si dovessero manifestare da qui al 2022, anche se in base al Codice Civile sarebbe tenuta a farlo, e non è certo che il Comune di Meda sia tutelato da una polizza di responsabilità civile postuma decennale del costruttore. Alla Medateca l’impianto di riscaldamento non funziona come dovrebbe e ci sono state parecchie lamentele. Inoltre, l’immobile è privo di grondaie e il rivestimento plastico della facciata potrebbe subire infiltrazioni d’acqua e staccarsi. La Steda Spa si era aggiudicata fra l’altro anche il bando regionale per la costruzione di una palestra a Massa Finalese, nell’Emilia terremotata. Appalto da 1 milione di euro. I problemi dell’impresa di costruzioni del veneto Daniele Lago sono iniziati nel 2013, proprio in coincidenza con l’appalto per la palestra di Massa: la Steda, in difficoltà economiche, ha smesso di pagare i fornitori e di conseguenza sono stati interrotti i lavori.

QUINDI, l’azienda è andata in concordato preventivo, ha affittato il ramo d’azienda e ha concluso la palestra con un’altra impresa. In Emilia, Lago si è lasciato alle spalle una lunga lista di debiti insoluti nei confronti di tante piccole imprese locali. Una situazione pesante, che il 10 gennaio scorso ha spinto l’imprenditore a chiedere al Tribunale di Vicenza di essere ammesso alla procedura di concordato preventivo in modo da sanare le posizioni aperte con i molti creditori. Sarà la magistratura a fare chiarezza. Intanto se ci saranno problemi in Medateca dovrà risolverli il Comune.
sonia.ronconi@ilgiorno.net

facebooktwitterScribd

Abbonamento a Scambia informazioni

Semi Kattivi

Costruiamo il network

Hai un blog personale,
gestisci un sito di informazione territoriale?
Contatta la redazione e costruisci con noi
un Network indipendente di informazioni.

Leggi tutto »

Pubblica anche tu su infonodo.org!

Pubblica su Infonodo il tuo articolo.

Scopri come partecipare »